Padella per crepes: guida all’acquisto

padelle per crepes

La padella per crepes è molto richieste dai golosi, ovvero da tutti coloro che amano il tipico dolce francese, da sempre in voga anche in Italia. Le crepes infatti sono un dolce molto apprezzato che gli italiani non solo vogliono comprare da qualcuno, o da qualche parte, come nei locali in cui mangiare, nei pub, ma anche nei bar, infatti molte persone desiderano provare a fare le crepes in casa propria, con le proprie mani, usando le proprie capacità. Non tutti però se la cavano in cucina, soprattutto quando per fare un dolce servono degli utensili specifici, in questo caso, se consideriamo le crepes, esiste proprio una padella per crepes, utile, facile da usare e che se usate come si deve appassionano anche chi con la cucina non ha grande dimestichezza. Ecco di seguito alcuni consigli sul perchè acquistare le padelle per crepes e quali caratteristiche presentano.

L’importanza dell’antiaderenza

Chi è abituato e confronta prezzi e caratteristiche noterà che, come sempre avviene tra gli strumenti da cucina, un prezzo più alto è richiesto per quei materiali più affidabili e resistenti ai graffi e all’usura.

Alcune persone sostengono che la padella per le crepes non vada mai lavata. Su questo ho qualcosa da ridire, soprattutto per l’igiene. Sicuramente è preferibile non usarla per altre preparazioni. In questo modo si evita la contaminazione con gli odori delle altre pietanze, ma soprattutto per preservarne l’antiaderenza il più a lungo possibile: questo requisito è fondamentale per evitare che la crepes si attacchi al fondo sbriciolandosi.

La classifica dei modelli più venduti ti offre alcuni importanti suggerimenti per acquistare l’attrezzo che si adatta di più al budget che hai a disposizione e alle esigenze familiari. I materiali che vengono maggiormente utilizzati e che conquistano svariati pareri positivi nelle recensioni sono quelli che offrono la maggiore sicurezza alimentare e alte performance: gli innovativi rivestimenti antiaderenti, in particolar modo quelli che utilizzano delle particelle minerali di ultima generazione sembrano farla da padrona ultimamente, sostituendosi al più datato teflon, mentre il rivestimento ceramico viene utilizzato su alcune pentole, che comunque vengono apprezzate e utilizzate dal pubblico.

I modelli più venduti

Padella per crepes, ecco quale e come scegliere

Una caratteristica molto importante da tenere in considerazione, quando si deve acquistare una padella per crepes, è la forma che ha la padella, poiché chi non è abituato a cucinare le crepes, dovrebbe ricordarsi di regolare lo spessore della crepe e di staccarla con facilità dalla superficie della padella, quando la si deve girare.

E’ consigliabile scegliere una padella dai bordi molto bassi, è opportuno intervenire manualmente con l’apposito strumento per stendere uno strato sottile e uniforme di pastella, procedimento indispensabile per fare le crepes.

I bordi bassi consentono di usare la spatolina, di legno o plastica resistente, staccando la crepe e girandola.

Le padelle per crepes che hanno un prezzo piuttosto alto sono in genere quelle che hanno materiali più affidabili e resistenti ai graffi e all’usura. Oggi vi sono degli innovativi rivestimenti per padelle che utilizzano particelle minerali, i quali sostituiscono il teflon, mentre il rivestimento ceramico è in genere quello più apprezzato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *