You are here
Artkitchen.it » Guide » Come sistemare pentole e padelle

Come sistemare pentole e padelle

Come sistemare pentole e padelle

Una cucina attrezzata è il sogno di ogni cuoco principiante o provetto. Ma anche i benefici di una batterie di pentole completa vengono completamente meno, se padelle, pentole e elettrodomestici da cucina non vengono tenuti in ordine. In questo caso, anzi, la ricca varietà di strumenti può giocare a sfavore, ostacolandoci nel ritrovamento di ciò che ci serve e nascondendo quei piccoli utensili utili, che non usiamo però spesso e che possono finire perduti tra cassetti o scaffali stracolmi. Come evitarlo?

Come sistemare pentole e padelle

Partiamo dai cassetti

Esistono varie soluzioni. Partiamo dai cassetti. Favorire i cassetti a scomparsa, ampi, profondi, dal design moderno, consente di organizzarne gli spazi interni con maggiore intelligenza. Fondamentale la sistemazione in crescendo di pentole e padelle, partendo da quelle più grandi, da sistemare sotto, a quelle più piccole, da mettere, sopra, a piramide. Allineare nei cassetti di dimensioni più ridotte le posate da portata e da cucina, vi consentirà d’avere a portata di mano tutto il necessario per cucinare. Invece, non bisogna cedere alla tentazione d’occuparli con i piccoli elettrodomestici, che seppur utili, vengono utilizzati meno spesso.

Lo scaffale a vista

Per questi utensili, si rivela una soluzione più giusta lo scaffale a vista, che li trasforma in eleganti elementi d’arredo. In questo modo i nostri elettrodomestici, oltre a rendersi utili durante la preparazione dei nostri piatti, contribuiscono a abbellire la casa. Lo scaffale è anche il posto migliore in cui custodire libri e ricettari. In questo modo abbiamo comunque tutto vicino, a vista, pronto per le volte in cui ci torna utile, ma non in mezzo in tutte le altre occasioni. Un errore comune è quello di tenere frullatori e simili, infatti, vicino al piano cottura, dove, regolarmente, ci sono d’ingombro nei momenti meno opportuni.

Una versione più ricca e di ampio respiro di questa soluzione è quella che prevede gli armadi a più piani, che siano aperti o con anta. La splendida visione di batterie e padelle appese e impilate l’una accanto all’altra in una murata che si estende dal pavimento in verticale darà grande soddisfazione a qualsiasi cuoco che desideri tenere in perfetto ordine la sua cucina. Ideale per gli oggetti ingombranti, una soluzione come questa ha l’innegabile vantaggio di dare spazio alla creatività e al gusto personale. Inoltre semplifica la fruizione degli utensili. Spalancando un’anta o voltandosi verso il proprio armadio, ecco che davanti a noi si spalancano tutte le possibilità.

Attenzione. Errori comuni in queste circostanze sono rappresentati dalla tentazione di impilare troppi oggetti o, nel tentativo di risparmiare spazio, di porre contenitori più piccoli all’interno di quelli più grandi, con il rischio, purtroppo dietro l’angolo, di perdere di vista attrezzature e di dimenticarle. Ugualmente sbagliato è sistemare le attrezzature su più file, ponendole alcune, sugli scaffali degli armadi, dietro ad altre, e rischiando nuovamente di perdere il controllo su cosa si ha e dove lo si tiene.

La rastrelliera

Arriviamo poi alla classica rastrelliera. Soluzione che appartiene a un gusto spesso retrò, non cessa però d’essere uno strumento prezioso in qualsiasi cucina, anche quella più moderna. Quelle magnetiche possono ospitare i coltelli da cucina, aiutando a tenerli in ordine e contemporaneamente tenendoli a portata di mano, mentre quelle più classiche possono sostenere le batterie di pentole meno ingombranti, pronte per essere comodamente sfilate e appoggiate sui fornelli. Può inoltre rappresentare un’evidente comodità dopo il lavaggio, svolgendo egregiamente anche il ruolo di scolapiatti.

I cassetti rotanti

I cosiddetti cassetti rotanti rappresentano un’opportunità importante per sfruttare a fondo gli spazi meno facili raggiungibili negli angoli dei mobili. Un bravo cuoco non trascura, nello stipare i propri preziosi utensili, la giusta gestione di queste aree, che spesso diventano, ahinoi, ripostigli lasciati a se stessi, in cui finiscono abbandonati quegli attrezzi che usiamo meno, che si sono rotti, o che abbiamo riposto rapidamente, senza far caso a dove li stiamo mettendo. Quanta fatica, poi, per “scavare” fin sul fondo, cercando frustrati proprio quella padella che ci serve assolutamente! I cassetti rotanti spazzano via il problema, consentendoci, con un semplice gesto, di controllare ogni cosa.

Organizzare da subito la sistemazione delle proprie attrezzature in cucina è la chiave per non sprecare il proprio tempo (cercando quello che non troviamo), il nostro denaro (ricomprando quei materiali che non sapete d’avere o che credete d’aver perso) e la propria pazienza. Inoltre, una chiara sistemazione degli utensili, aiuta a mantenere ogni cosa in ordine e dona alla cucina stile ed eleganza. Niente fa passare di più la voglia di mettersi ai fornelli che ritrovarli sporchi, in disordine o disorganizzati. Meglio prevenire questi fastidi con un’intelligente preparazione del proprio ambiente, impostandolo da subito in maniera moderna, confortevole e facile.

Lascia un commento

Top