You are here
Artkitchen.it » Guide » Come scegliere un frigorifero da incasso

Come scegliere un frigorifero da incasso

come scegliere un frigorifero da incasso

Sapere scegliere un frigorifero da incasso non è semplice. O meglio, è più complesso rispetto ad un modello tradizionale, visto che la caratteristica primaria di questo apparecchio è la perfetta integrabilità con il design dei mobili. Occorrerà, di fatto, tenere conto sia della spazio ma anche della profondità del modello e l’eventuale presenza di pannelli realizzati in acciaio inox. Dettagli di una certa rilevanza, da considerare in fase di progettazione della cucina. Data la limitazione della standardizzazione delle dimensioni, in linea di massima la capacità di un frigorifero ad incasso non va oltre i 280 litri, volume accettabile per una famiglia di tre componenti.

Per quale motivo vale la pena scegliere un frigorifero da incasso?

Negli ambienti domestici particolarmente eleganti, c’è chi preferisce nascondere alla vista il frigorifero. Ergo, questa variante è la soluzione adatta per centrare al meglio il suddetto obiettivo.

A cosa bisogna fare attenzione nel momento in cui si sceglie un frigorifero ad incasso?

I requisiti minimi di cui tenere conto sono i seguenti:

Capienza

Trattasi del parametro più importante del frigorifero da incasso ed è calcolato sempre in litri e con riferimento alla capacità lorda totale, aspetto differente rispetto a quella del freezer, dove si considera invece la capacità netta. Scegliere la giusta capacità è di cruciale importanza al fine di evitare sprechi. Considerando il fatto che per ogni persona sono sufficienti 100 litri di capacità, un modello da incasso con 280 litri va più o meno bene per una famiglia di tre persone, oppure anche di quattro con due adulti e due bambini.

Classe energetica

Optare per un frigorifero ad incasso di classe energetica A+++, A++ o ancora A+ assicura un risparmio in termini di consumi che si attesta attorno al 60% rispetto ai modelli di una decina d’anni fa. Anche i frigoriferi da incasso di classe energetica A offrono buone prestazioni, visto che il risparmio dei consumi energetici è compreso tra il 30% ed il 40%.

Ventole interne

Al fine di conservare gli alimenti in maniera perfetta e di evitare che si formi la brina, un sistema di ventilazione interna risulta fondamentale. Il No Frost è il non plus ultra che la tecnologia possa offrire. Ma è con il sistema Multi Air Flow che i principali operatori di settore hanno compiuto davvero un passo in avanti, visto che la circolazione dell’aria avviene ad umidità e a temperature controllate. Ciò vuol dire che vi sono vani con temperature particolarmente delicate, volte ad un’eccellente conservazione di verdure e latticini e vani a 0 gradi più adatti alle carni.

Rumorosità

Nelle ore notturne, la silenziosità è una condizione fondamentale per il miglior funzionamento dei frigoriferi ad incasso. Leggere sull’etichetta il grado di rumorosità è quindi di cruciale, prima di concludere l’acquisto. L’unità di misura che esprime questo parametro sono i decibel. 50 db sono accettabili come valore nell’ottica di un livello di rumorosità davvero minimo.

Acceleratore di freddo

Questa funzione permette di incrementare il freddo, tenendo però costante la temperatura interna. La sua utilità è notevole nel momento in cui nel frigorifero e nel congelatore vengono introdotte grandi quantità di alimenti.

Doppio termostato

La loro presenza assicura la regolazione separata della temperatura del frigo e del freezer. Il che vuol dire gestire i consumi in maniera ottimale.

Spie luminose e sonore per segnalazioni

Essere informati sulla mancanza di corrente o per la mancata chiusura di una delle porte è sempre utile.

Modelli di frigorifero da incasso

I frigoriferi da incasso mono-porta e i frigoriferi-congelatori combinati sono senza ombra di dubbio i modelli più diffusi e perfettamente in grado di soddisfare varie necessità. Quali sono le loro caratteristiche?

I primi si contraddistinguono per la presenza di un solo vano che risulta accessibile da una singola porta. Non vi è il congelatore. Soltanto in sporadiche versioni di frigorifero da incasso mono-porta si registra la presenza di una cella congelatore di piccole dimensioni. Target di questo modello è la persona che è solita fare la spesa giorno per giorno, preferendo consumare cibi freschi.

I secondi, invece, possono contare nella parte inferiore sulla presenza di un apposito vano congelatore, in genere suddiviso da tre cassetti.

E’ bene tenere conto di queste caratteristiche, al fine di sapere come scegliere questo apparecchio.

Conclusioni

In fase di progettazione della cucina, l’installatore, il designer e il venditore di elettrodomestici devono lavorare in maniera coordinata anche per ciò che concerne la scelta di un frigorifero ad incasso. Un eventuale errore, oltre che costare soldi, infatti, incide anche sulle tempistiche dell’intera progettazione della cucina.

Tirando le somme, nel momento in cui si opta per l’acquisto di un frigorifero ad incasso, è sempre bene tenere conto dei reali consumi della famiglia (o di quelli individuali), onde evitare inutili sprechi.

Lascia un commento

Top